Video

Galaxy S21, primo video teardown: risulta facile da riparare

Galaxy S21, primo video teardown: risulta facile da riparare

Che cosa c’è sotto la scocca, e quanto sono facili da smontare e riparare? Il primo teardown di Galaxy S21, a cura di PBKreviews, risponde proprio a queste domande. Attenzione: il soggetto del video è il modello base, e vale la pena precisarlo quest’anno più che mai, dato che Samsung ha deciso di introdurre uno scarto in termini di materiali tra l’entry level e Galaxy S21+ e Galaxy Ultra.

Sulle versioni più preziose resta in vetro, mentre su quella più economica è realizzato in Glastic, un materiale plastico con cui Samsung simula il vetro, e che però come potete vedere nell’immagine qui sotto ha tutt’altra elasticità.

Galaxy S21 si è ben comportato, dimostrandosi particolarmente facile da aprire e da riparare. Per accedere al di sotto della scocca basta scaldare il retro del dispositivo per sciogliere la colla, e poi agire ai fianchi con il solito plettro. 

Le due antenne 5G sono disposte sui due lati opposti del dispositivo: una a sinistra, a fianco della batteria, e l’altra a destra, nella parte superiore.

L’alto indice di riparabilità che PBKreviews riconosce al Galaxy S21, premiandolo con un 7,5 su 10, sta non solo nella facilità con cui si può accedere alla componentistica interna, ma anche nel fatto che molti elementi sono rimovibili. Qui sotto, ad esempio, possiamo vedere un dettaglio della scheda madre, con la tripla camera in bella evidenza, e anch’essa ulteriormente separabile in maniera agevole.

Tra i componenti rimovibili il meno immediato da estrarre risulta essere proprio la batteria, ovvero quello che più frequentemente è oggetto di sostituzione nell’arco di una vita di un dispositivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *