Notizie

Galaxy S21 Ultra senza compromessi: 120Hz e 1440p attivabili contemporaneamente

Galaxy S21 Ultra senza compromessi: 120Hz e 1440p attivabili contemporaneamente

Il prossimo Galaxy S21 Ultra dovrebbe finalmente risolvere una delle principali mancanze che ha caratterizzato la serie S20 e Note 20, ovvero l’impossibilità di sfruttare il pannello a 120Hz quando la risoluzione dello schermo è impostata al massimo livello, ovvero WQHD+.

Sui Top di Gamma attuali, infatti, è necessario scendere a compromessi al fine di poter godere della frequenza d’aggiornamento più elevata, le cose stanno per cambiare con Galaxy S21 Ultra, almeno stando a quanto emerge da uno primo screenshot dell’interfaccia condiviso dal noto leaker Ice Universe.

L’immagine sopra ci mostra come lo smartphone presenti contemporaneamente la modalità Uniformità di movimento impostata su Adattiva, il tutto mentre la risoluzione del pannello è fissata su WQHD+ (3.200 x 1.440). Insomma, finalmente anche Samsung riesce ad offrire entrambe le opzioni senza richiedere alcuna rinuncia, segno che il SoC Exynos 2100 non dovrebbe più presentare problemi nel gestire il pannello a quella risoluzione e con quel dato refresh rate.

Samsung non ha mai spiegato ufficialmente il motivo per cui dispositivi come il Galaxy Note 20 Ultra – il primo ad equipaggiare un pannello LTPO in grado di garantire il supporto al refresh rate variabile, a differenza degli S20 che possono operare solo a 120 o 60Hz – non potessero accedere a tale funzionalità, ma tra i principali indiziati c’era proprio lui, il poco apprezzato e riuscito Exynos 990.

Galaxy S21 Ultra farà in modo che questo scenario resti confinato nel passato e vi ricordiamo che sarà l’unico dispositivo della famiglia S21 a permetterlo, in quanto sia il modello standard che la variante Plus saranno equipaggiate con un pannello Full HD+, motivo per cui non si pongono limiti nell’accesso ai 120Hz. Questi e altri dettagli verranno confermati in occasione dell’evento di presentazione atteso per il prossimo 14 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *